Cosa sono le Scienze della Comunicazione?

Studio dei linguaggi

Comunicazione strategica

Pubbliche relazioni

Perché iscriversi?

La passione per il nuovo

Fondato nel 1997 e fra i più prestigiosi d’Italia, il Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Siena nasce dalla coscienza del ruolo determinante e della funzione strategica assunti dalla comunicazione nelle nostre società. Il corso ha il fine di formare professionisti versatili e altamente qualificati, in grado di analizzare e descrivere la società contemporanea nella sua continua evoluzione, e di svolgere le vecchie e nuove professioni della comunicazione: giornalismo, pubblicità, comunicazione d’impresa, comunicazione pubblica e istituzionale, information and communication technologies.

Interdisciplinarità e innovazione

Il percorso formativo, a carattere interdisciplinare, integra una solida formazione teorica nel campo delle scienze umane e sociali (antropologia, linguistica, psicologia, semiotica, scienze politiche, storia) con le più recenti discipline legate alle nuove professionalità della comunicazione (social media, informatica, multimedia, web content management). Le lezioni frontali sono affiancate sin dal primo anno dalle attività sperimentali offerte dai laboratori e i centri di ricerca del DISPOC, favorendo la circolarità fra teoria e pratica e la collaborazione fra matricole e studenti e dottorandi più esperti.

Vita universitaria e offerta culturale

A latere del piano di studi, gli studenti sono costantemente esposti all’intensa e variegata offerta culturale del DISPOC, ricca di convegni, seminari e numerose iniziative di ricerca e divulgazione culturale. L’esperienza formativa proposta dal Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione comprende la possibilità di mobilità ERASMUS, di stage e tirocini, di borse di studio presso enti e istituzioni nazionali e internazionali. Il DISPOC sostiene inoltre numerosi progetti culturali nati su iniziativa degli studenti e promuove la nascita di start-up innovative.

I percorsi formativi

Fondamenti scientifici e metodologici

Il percorso comprende le discipline indispensabili alle scienze della comunicazione e ulteriori insegnamenti caratterizzanti: linguistica, semiotica, storia, filosofia, scienze politiche, informatica, psicologia, antropologia, tecniche della comunicazione e dei media, discipline psicosociali. I relativi insegnamenti sono offerti durante i tre anni di corso.

Linguaggi, semiotica e comunicazione

Il percorso fornisce la base comune a tutti gli ambiti professionali della comunicazione. Gli insegnamenti comprendono al primo anno teorie e  tecniche della comunicazione di massa e sociologia dei processi comunicativi, al secondo anno sociolinguistica, linguistica inglese e semiotica dell’immagine, al terzo anno linguistica inglese e filosofia del linguaggio.

Discipline psico-sociali e informatiche

Le discipline psico-sociali e informatiche includono, oltre alle basi indicate nei primi due percorsi, psicologia cognitiva al secondo anno e percezione grafica come opzione al terzo anno. La base di tecnologie applicate si arricchisce con design dell’interazione al terzo anno e, come altra opzione, l’insegnamento interazione uomo-macchina.

 

Società, media e comunicazione politica

Le discipline sociali, mediologiche e della comunicazione politica includono, oltre alle basi comuni ai quattro percorsi, sociologia visuale e introduzione alla comunicazione politica al secondo anno, e scienze dell’opinione pubblica, giornalismo e nuovi media, storia del giornalismo e diritto della comunicazione al terzo anno.

 

 

Sbocchi professionali

Laurea in Scienze della Comunicazione

Il laureato in Scienze della Comunicazione è preparato alle professioni del giornalismo (su carta, radiofonico, televisivo, on-line), comunicazione d’impresa (pubblicità e marketing), comunicazione politica, pubblica e istituzionale, tecnologie per la comunicazione (comprese applicazioni per telefonia mobile).

Cosa fa

Il laureato in Scienze della Comunicazione è formato per svolgere, fra le altre, le seguenti professioni: esperto di marketing, esperto di pubblicità e pubbliche relazioni, esperto di servizi culturali, esperto delle attività ricettive e professioni assimilate, esperto nell’organizzazione di eventi culturali, esperto di comunicazione multi-mediale, giornalista, web-content developer.

Dove lavora

Vecchi e nuovi media, istituzioni governative e non governative, enti pubblici e privati, società di servizi, organizzazioni internazionali, imprese  specializzate in eventi e servizi culturali.